Stanzino dell’Apollo

 

In questo piccolo ambiente Michelangelo il Giovane aveva assiepato un nutrito gruppo di opere di soggetto classico, anche se non sempre antiche. Facevano parte dell’arredo originario i pezzi che attualmente vi sono esposti: un pregevole fregio ligneo dell’inizio del XVI secolo, recentemente attribuito a Baccio D’Agnolo, un braccio marmoreo, riferibile a una replica romana del Discobolo di Mirone; un ovale di marmo nero con due teste, dono di Costanza Barberini a Michelangelo il Giovane, e un “Apollino” di marmo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per negare il consenso o anche solo per saperne di più fai clic qui: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi