Noli me tangere

 

La composizione dei due dipinti qui esposti, uno attribuito al Pontormo, l’altro di Battista Franco, giunti in Casa Buonarroti nel 1932 dalle Gallerie fiorentine, deriva da un cartone perduto di Michelangelo, eseguito nel 1531, che raffigurava Cristo risorto che appare alla Maddalena. I1 cartone fu tradotto in pittura dal Pontormo, per suggerimento dello stesso Michelangelo; passato nelle collezioni medicee, venne utilizzato anche da Battista Franco (1537), che riprodusse nello sfondo il paesaggio della stampa con sant’Eustachio di Albrecht Dürer.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per negare il consenso o anche solo per saperne di più fai clic qui: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi