search
top

Concorso 2019 “Casa Buonarroti e la memoria di Michelangelo – I discendenti dell’artista che abitarono la Casa”

La Sezione didattica della Fondazione Casa Buonarroti – con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e del Consiglio della Regione Toscana, il contributo di Banca di Cambiano S.p.A e Giunti T.V.P. Editori – presenta la settima edizione del concorso annuale riservato agli studenti delle Scuole Secondarie di secondo grado della Toscana.

TEMA:

Casa Buonarroti e la memoria di Michelangelo

I discendenti dell’artista che abitarono la Casa

Casa Buonarroti è la testimonianza tangibile di una famiglia che, attraverso i secoli, ha partecipato da protagonista alla storia della cultura. Fortemente voluta da Michelangelo e realizzata dal nipote del sommo artista, ha conosciuto il suo apice nel primo Seicento, quando Michelangelo Buonarroti il Giovane chiamò a decorarla i più importanti artisti dell’epoca e ospitò nella Casa personalità di grande rilievo, da Galileo Galilei a Pietro da Cortona. Nel corso del Settecento divenne centro di studi etruscologici grazie alla passione e al collezionismo archeologico di Filippo Buonarroti, mentre, alla fine del secolo, un altro Filippo era costretto all’esilio dalle sue idee egalitarie. È infine grazie a Cosimo Buonarroti, ultimo discendente diretto della famiglia, ministro prima dello Stato granducale e in seguito del Governo provvisorio, che il Palazzo di via Ghibellina con le preziose collezioni che custodiva diventò di proprietà pubblica (1859).
Attraverso la visita del museo della Casa Buonarroti con la guida di personale specializzato, il candidato potrà scegliere un personaggio, un percorso, un tema riguardante la secolare vicenda della famiglia.
Il tema proposto è vincolante.

E’ possibile scaricare il regolamento e la scheda di adesione cliccando su questo link

top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi